Migrante tenta di passare il confine e muore precipitando dal burrone

Rated: , 0 Comments
Total hits: 1377
Posted on: 01/02/20
Un uomo di origini marocchine morto stamattina, 1 gennaio, dopo essere precipitato in un burrone mentre cercava di oltrepassare, insieme alla moglie e ad alcuni compagnia, il confine tra Italia e Slovenia sul Carso, in Val Rosandra (Trieste). Il migrante precipitato rovinosamente per circa 20 metri nel dirupo contro le pareti rocciose del Monte Carso, nei pressi del castello di San Servolo, in Slovenia a poca distanza dal confine.Sul posto, dopo l'allarme dato da un connazionale che era con lui, sono accorsi i tecnici del soccorso alpino della stazione di Trieste, la polizia, l'ambulanza e l'elisoccorso regionale che stato autorizzato a procedere al recupero dell'uomo in territorio sloveno. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime considerato il dislivello e il terreno sul quale precipitato. Il recupero, avvenuto con il verricello stato estremamente difficile data la presenza di una folta vegetazione. Il corpo stato individuato dai due uomini della forestale a circa 15 minuti di distanza dal sentiero nei pressi del cimitero di San Servolo. Il personale medico non ha che potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo. A recuperare la salma sono stati i tecnici del Soccorso alpino di Trieste con la barella dopo il nulla osta delle autorit. L'intervento si e concluso alle 14.30.Solo due settimane fa una altro migrante, un uomo di 32 anni di origini pakistane, morto affogato dopo essere stato inghiottito dalle acque dell'Isonzo, nell'area tra Gradisca e Sagrado. In quel caso sono stati inutili i tentativi di soccorso dell'amico, anche egli richiedente asilo, che era con lui e che si era gettato in acqua tentando inutilmente di salvarlo.Secondo la questura locale, nell'area di Trieste i migranti rintracciati sono aumentati di almeno il 50% nel 2019 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Negli ultimi 12 mesi, difatti, la polizia di frontiera ha rintracciato circa 4mila persone a cui se ne sono aggiunte 1300 che si sono presentate spontaneamente negli uffici della questura per le pratiche amministrative e la richiesta di protezione. Di queste circa 210 stranieri irregolari sono stati espulsi dal territorio nazionale, circa una decina in pi dell'anno precedente. Il triestino un'area di passaggio per l'ingresso nel nostro territorio e, secondo le statistiche, a tentare di superare il confine sono per lo pi cittadini pachistani (circa il 60% del totale), afghani, iracheni, siriani e bengalesi.




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment

Login


Username:
Password:

forgotten password?