La confessione della Ventura: "Io drogata' Macché. Ecco tutta la verità"

Rated: , 0 Comments
Total hits: 67
Posted on: 01/02/20
Simona Ventura ha iniziato l'anno nuovo cavalcando la riscossa arrivata nel 2019, anno in cui dopo oltre un decennio è tornata in libreria con "Codice Ventura". Un libro di 208 pagine in cui la 54enne ripercorre, tra emozioni e ricordi, i suoi anni Ottanta a Novanta.Il libro edito da Sperling e Kupfer è uscito a fine novembre e già oggi, a gennaio 2020, possiamo dire che è (stato) un successo editoriale. Cosa bolle nella "pentola" di Simon Ventura lo ha raccontato lei stessa in occasione di un'intervista a tutto tondo - e a cuore aperto - al Fatto Quotidiano Magazine.La chiacchierata con FQMagazine, peraltro, le ha dato modo di ricacciare duramente al mittente le accuse di fare uso di sostanze stupefacenti. Un'accusa pesantissime che le ha fatto molto male. Una maldicenza che ha trovato spazio nel suo libro nel quale ha appunto scritto: "Quante volte mi hanno accusato di aver fatto uso di droga...". E nell'intervista "SuperSimo" si sfoga così: "È una fake news che mi ha fatto stare molto male: mi feriva l'idea di dare quell'impressione. Per altro, non avendone mai fatto uso, nemmeno me ne accorgevo se qualcuno vicino a me ne faceva uso".La conduttrice televisiva, però, racconta di non avere ancora capito chi possa aver diffuso questa falsa notizia: "Purtroppo sono stata tradita tante volte. Detto questo, la vita mi ha sempre ripagato di queste sofferenze e agli altri l'ha fatta pagare...".Dunque, la Ventura spiega la ragione della scelta di abbandonare il timone di Temptation Island Vip, nonostante il successo della trasmissione: "Perché avevo voglia di serialità e di lavorare con più continuità. E poi io ho bisogno di totale fiducia intorno a me: infatti Maria De Filippi e la Fascino mi mancano molto". Escluso in toto un romantico ritorno all'Isola dei Famosi: "Fa parte del passato in maniera definitiva. Io tifo per Alessia Marcuzzi, la capisco perché sono sei anni che montano una polemica inutile: ogni volta che alza un sopracciglio, scatta il 'ma la Ventura lo faceva meglio'".Infine, c'è spazio per il "sogno nel cassetto" di Simona Ventura. Quale' Eccolo: "Creare un portale per gli italiani all'estero, vorrei riuscire un po' a fare quello che faceva una volta Rai International. Abbiamo delle comunità straordinarie, vorrei raccontarle, dargli voce, far capire che noi italiani siamo un brand che funziona. Manca il sistema, ma uniti si vince".




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment

Login


Username:
Password:

forgotten password?